FrançaisDeutschItalianoEnglishNederlandsNihongo
Esposizione 5-30 ottobre 2009
L'architettura meditativa di Arthur Dyson

L'Associazione Amici Di Frank Lloyd Wright
e Villa Palagione - Centro Interculturale

presentano


Esposizione 5-30 ottobre 2009

L'architettura meditativa di Arthur Dyson
Realizzazioni - Saletta di via Turazza (Palazzo Priori)
Progetti - Villa Palagione
Orario di apertura: 10,00 -19,00 ingresso libero

Inaugurazione dell’esposizione
5 ottobre, ore 10,30

Sala del Maggiore Consiglio, Palazzo Priori, Volterra

Saluto del sindaco Marco Buselli
Introduzione dell'architetto Giuliano Colombini
(Presidente dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Pisa)

Visita alla esposizione Realizzazioni
- Saletta di via Turazza (Palazzo Priori)
Progetti - Villa Palagione
ore 13,00 buffet offerto dalla Fattoria Lischeto



Conferenza di Arthur Dyson
5 ottobre 2009 ore 15,30-18

"A Search for the Soul of Architecture"
CENTRO STUDI SANTA MARIA MADDALENA
Introduzione dell'architetto Giuliano Chelazzi
Segue dibattito
Traduzione simultanea inglese-italiano
Si prega di confermare la partecipazione

Informazioni
Villa Palagione- Centro interculturale,
Loc.Palagione, 56048 Volterra (PI),
Tel. 0588 39014, info@Villa-Palagione.org,

Con il patrocinio di
Consolato Generale degli Stati Uniti d'America a Firenze
Comune di Volterra
Ordine degli Architetti della provincia di Pisa



Con il contributo di

Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra
Cassa di Risparmio di Volterra Spa
Fattoria Lischeto

In collaborazione con
DSJ Architects, Fresno,
California Mark Hammons, storico, California
ADAO - Amici dell'Architettura Organica Friends of Kebyar

Architettura meditativa di Arthur Dyson

Seguendo il percorso iniziato nel 2007 in Volterra con la esposizione per il 140° anniversario della nascita di Frank Lloyd Wright, massimo artefice dell'architettura organica, siamo lieti di annunciare la seconda esposizione tematica sull'architetto californiano Arthur Dyson, che appena dici-ottenne divenne il più giovane apprendista a Taliesin.

Fu uno dei più precoci architetti americani, capace già a tredici anni di produrre il primo progetto architettonico. Le sue opere rappresentano una perfetta fusione delle componenti organiche dei suoi maestri, Wright, Bruce Goff e William Gray Purcell, manifestandosi in un vastissimo repertorio caratterizzato da una profonda individualità, su cui con-vergono le sue conoscenze filosofiche e psicologiche.

Il suo impegno progettuale è sempre stato in grado di offrire soluzioni anche nel caso di terreni ritenuti inedificabili, mostrando una inesauribile carica creativa che lo spinse, laddove più grande era la sfida, a raggiungere eccellenti risultati architettonici.

Arthur Dyson è nato nel 1940 a Hawthorne, un sobborgo nella sconfinata periferia di Los Angeles. Studiò alle Università di Madison, nel Wisconsin, durante la sua pratica professionale nello studio di Frank Lloyd Wright a Taliesin, e di Norman, nell' Oklahoma, quando consolidò il suo tiro da Bruce Goff a Bartlesville. Dopo aver conseguito il Master in Architettura presso il San Francisco Institute of Architecture e aver concluso gli studi di filosofia e psicologia, nel 1969 aprì il suo studio a Fresno, nella California centrale.

Nel corso di quasi 40 anni di attività ha prodotto più di 700 progetti, dei quali oltre 125 hanno conseguito alti ricono-scimenti nazionali ed internazionali. Nel 1997 l'Università di Oklahoma gli assegnò la "Cattedra di Bruce Goff per l'Architettura Creativa". Dal 1998 al 2001 è stato preside della Frank Lloyd Wright School of Architecture a Taliesin e Taliesin West.

Oltre 400 pubblicazioni e decine di libri si sono occupati di lui, del suo forte impegno nella progettazione a livello sia individuale che sociale, sottolineandone lo sfondo pro-fondamente filantropico. Le sue opere, oggetto di innumerevoli esposizioni, e le sue conferenze ne hanno diffuso la fama in tutto il mondo, dal Giappone all'Europa.
Per maggiori informazioni: www.arthurdyson.com